Liceo De Sanctis Roma
IIS Gaetano De Sanctis - Roma
Facebook YTube

 

 

 

 

 

 

Circ.       158                                                                                                       Roma 06/12/2018

 

Agli studenti e alle famiglie

Ai docenti

Ai Fiduciari di sede e al personale ATA delle sedi succursali

Alla Vice Presidenza

Al DSGA

Alla segreteria didattica

Al personale ATA 

Sede centrale e succursali

 

Oggetto:  pubblicazione AVVISO SELEZIONE ALUNNI per la partecipazione ai moduli del progetto Progetto PON/FSE “Competenze per il Liceo: Esperienze per imparare, capire e pensare in una scuola inclusiva”

 

Progetto COMPETENZE PER IL LICEO

Esperienze per imparare, capire e pensare

in una scuola inclusiva

 

 

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

Istituto d’Istruzione Superiore

“GAETANO DE SANCTIS”

00189 Roma – Via Cassia, 931 –' 0630360402  6 0630361171

28° Distretto N.Cod.Fisc. 80410770582 – Cod. Mecc. RMIS06200B

  con sezioni associate:RMPC06201P – RMPS06201T – ROMA

 RMIS06200B@istruzione.it RMIS06200B@pec.istruzione.it

http://www.liceodesanctisroma.gov.it

 
   

Si comunica agli studenti e alle famiglie che all’albo pretorio on line, sul sito web dell’istituto, è stato pubblicato l’AVVISO PUBBLICO SELEZIONE ALUNNI per la partecipazione ai moduli del progetto “Competenze per il Liceo”, a cui si rimanda per un’attenta lettura delle disposizioni ivi contenute.

 

L’IIS Gaetano De Sanctis ha partecipato all’Avviso pubblico PON FSE per Progetti per il potenziamento delle Competenze di base in chiave innovativa, a supporto dell’offerta formativa ed è stato ammesso al finanziamento del Fondo Sociale Europeo (FSE), con il  Progetto “Competenze per il Liceo: Esperienze per imparare, capire e pensare in una scuola inclusiva”.

 

Grazie a tale finanziamento, sulle famiglie non graverà alcuna spesa.

 

La frequenza sarà obbligatoria, considerando l’onere di rigorosa rendicontazione che deriva dall’accesso a fondi europei.

 

I corsi saranno i seguenti e saranno attivati nella sede dove si avrà il maggior numero di adesioni:

 

MODULO 1 - ITALIANO L2  - Competenze per includere

Obiettivi del laboratorio:

1 a “le competenze linguistiche”

1 b “le competenze metodologiche avanzate”

Finalità generali dei due moduli

L’azione didattica che viene svolta in classe è finalizzata prioritariamente ad acquisire o migliorare:

1.             le strategie di apprendimento (prendere appunti, fare schemi, mappe ecc)

2.             i linguaggi legati ai singoli saperi disciplinari e i contenuti ad essi legati

3.             la capacità di concettualizzare (nessi logici, spaziali, temporali, causali …..)

4.             la capacità di verbalizzare i concetti

5.             la comprensione del testo informativo per scopi scolastici.

6.             L’uso competenze delle tecnologie per l’apprendimento e per la comunicazione

7.             Lo sviluppo di una capacità di scelta dei percorsi coerente con le attitudini, i talenti, le aspirazioni degli studenti

MODULO 2 - MATEMATICA: Calcolo ergo sum

Obiettivi:

1.             Potenziamento dei contenuti propri della matematica

2.             Riduzione della varianza in matematica tra le classi di diverso indirizzo

3.             Riequilibrio delle competenze di base

4.             Consolidamento delle capacità tecniche e operative

5.             Contatto esplicito con l’aspetto reale della matematica (comprensione approfondita della realtà)

6.             Sviluppo della capacità di interagire in gruppo, collaborando e partecipando nel rispetto dei diversi punti di vista

Competenze:

1.             Sviluppare la capacità di accedere e interpretare le informazioni contenute in un testo scientifico

2.             Saper decodificare un testo scritto in una formula matematica e viceversa

3.             Utilizzare le tecniche e le procedure di calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica.

4.             Individuare strategie appropriate per risolvere problemi.

MODULO 3 – MATEMATICA: Io, matematico competente

1a: algoritmi e dimostrazione. Educazione alla modellizzazione.

1b: approfondimento sul “metodo scientifico”

Obiettivi:

1.             Incremento e potenziamento delle competenze matematiche e fisiche

2.             Approfondimento delle conoscenze

3.             Consolidamento delle capacità tecniche e operative

4.             Miglioramento del rapporto degli studenti con le materie scientifiche di base

5.             Diffusione della cultura scientifica favorendo collegamenti con la cultura umanistica

6.             Sviluppo della capacità di interagire in gruppo, collaborando e partecipando

Competenze:

1.             Sviluppare la capacità di ragionamento

2.             Sviluppare la consapevolezza del percorso di studi di tipo scientifico

3.             Saper comprendere un testo scientifico

4.             Sviluppare la capacità di modellizzazione di un problema

5.             Individuare strategie appropriate per risolvere problemi

6.             Saper fare collegamenti tra moduli interdisciplinari.

MODULO 4 – MATEMATICA NO PROBLEM

Obiettivi:

1. Riequilibrio delle competenze di base

2. Riduzione della varianza in matematica nelle classi del primo biennio

3. Potenziamento dei contenuti propri della matematica

4. Consolidamento delle capacità tecniche e operative

5. Contatto esplicito con l’aspetto reale della matematica (comprensione approfondita della realtà)

6. Educazione alla modellizzazione di un problema matematico

7. Sviluppo della capacità di interagire in gruppo, collaborando e partecipando nel rispetto dei diversi punti di vista

Competenze:

1. Sviluppare la capacità di accedere e interpretare le informazioni contenute in un testo scientifico

2. Saper decodificare un testo scritto in una formula matematica e viceversa

3. Utilizzare le tecniche e le procedure di calcolo aritmetico ed algebrico, rappresentandole anche sotto forma grafica.

4. Individuare strategie appropriate per risolvere problemi.

5. Analizzare dati ed interpretarli sviluppando deduzioni e ragionamenti sugli stessi.

MODULO 5 – IL GUSTO DELLA MATEMATICA

Obiettivi:

1. Incremento e potenziamento delle competenze matematiche e fisiche

2. Approfondimento delle conoscenze

3. Consolidamento delle capacità tecniche e operative

4. Miglioramento del rapporto degli studenti con le materie scientifiche di base

5. Diffusione della cultura scientifica favorendo collegamenti con la cultura umanistica

6. Sviluppo della capacità di interagire in gruppo, collaborando e partecipando

Contenuti:

• Dimostrazione: ragionamento per assurdo; teorie assiomatiche; il problema dei fondamenti della matematica; lettura di testi matematici; la matematica in autori non matematici

• Percorso sul metodo scientifico: dalle osservazioni sui fenomeni alle misure; studio delle misure; dalle osservazioni alla matematica; dallo studio delle proprietà matematiche alle previsioni sui fenomeni; il ritorno alla realtà: cosa ci hanno insegnato i modelli

Competenze

• Sviluppare la capacità di ragionamento

• Sviluppare la consapevolezza del percorso di studi di tipo scientifico

• Saper comprendere un testo scientifico

• Sviluppare la capacità di modellizzazione di un problema

• Individuare strategie appropriate per risolvere problemi

• Saper fare collegamenti tra moduli interdisciplinari

MODULO 6 – SCIENZE Esperimenti per imparare, capire e pensare

Obiettivi e competenze:

-   differenza tra misura e strumento, come si esprimono le misure, competenze di base matematiche

-   conoscenza delle grandezze fisiche di base, gli strumenti misurano le proprietà della materia

-   riconoscere le diverse forme di informazione, rielaborare, classificare le informazioni e le fonti

-   saper esporre e presentare fenomeni naturali, fatti, risultati di esperienze.

-   imparare a utilizzare strumenti e metodi di misura differenti

-   saper riportare ed organizzare le misure in tabelle

-   comprendere in termini operativi la differenza tra misura qualitativa e quantitativa

-   imparare a osservare e descrivere oggetti, situazioni e fenomeni semplici secondo una consegna data ed imparare a formulare domande ed esprimere congetture

-   saper riportare in forma sintetica i dati sperimentali

-   imparare a riformulare aspetti particolari presenti nei contributi e nelle argomentazioni dei compagni di classe e ad apportare propri contributi originali.

-   il metodo scientifico sperimentale come chiave di lettura universale dei fenomeni naturali

MODULO 7 – SCIENZE In itinere: conosciamo il nostro territorio tra natura, storia ed arte”

Contenuti

• Il parco Volusia

Studio del territorio dal punto di vista naturalistico e culturale. Valorizzazione dei due complessi archeologici principali all’interno del parco Volusia. In un contesto in via di urbanizzazione la specie umana è sottoposta agli stessi danni della fauna e della flora. I corridoi ecologici studiati anche in funzione delle esigenze degli abitanti

• Il parco dell’Insugherata tra storia e Natura

La riserva Naturale dell’Insugherata ed il sistema delle aree protette della regione Lazio.

Inquadramento naturalistico: fauna, flora e geologia. Riconoscere in natura: il comportamento, le tracce ed i segni degli animali. Uomo ed il territorio: l’impatto antropico sul paesaggio naturale. Storia: La via Francigena

• Il parco di Veio tra storia, natura letteratura ed arte

Il Parco Di Veio: fauna, flora e geologia. L’antica città di Veio: storia ed archeologia. La gestione delle aree protette: biologia e gestione della fauna selvatica

• Alla scoperta della Tuscia: un itinerario tra storia, arte e natura. Sentiero Cura di Vetralla, Barbarano Romano, Blera.

Natura, storia ed arte nella bassa Tuscia. L’antico sistema viario etrusco, le necropoli etrusche. La ricchezza naturalistica del territorio del nord del Lazio

 

Possono presentare domanda di partecipazione i genitori degli alunni dell’Istituto (o gli studenti maggiorenni), individuati anche dai rispettivi consigli di classe sulla base di specifici bisogni formativi ed educativi, mediante selezione su autocandidatura, prioritariamente dando precedenza agli alunni a rischio di insuccesso scolastico,  fino al massimo numero di alunni previsto per ogni modulo.

 

Alla fine del percorso gli alunni riceveranno un attestato delle competenze e conoscenze acquisite che contribuirà al credito scolastico e alla valutazione delle competenze.

 

I genitori dei predetti alunni dovranno presentare apposita richiesta di partecipazione, compilando

  • ALUNNI MINORENNI: Allegato A e Allegato C corredato da copia del documento di identità dei genitori
  • ALUNNI MAGGIORENNI: Allegato A e Allegato D corredato da copia del documento di identità dell’alunno stesso

La domanda sarà indirizzata al Dirigente Scolastico e consegnata entro e non oltre le ore 12.00  del 20 Dicembre 2018. La consegna potrà essere effettuata con una delle seguenti modalità:

  • per mail all’indirizzo segreteriadidattica@liceodesanctisroma.gov.it ;
  • consegna a mano presso lo sportello della Segreteria Didattica Sede Centrale Via Cassia,931;
  • consegna a mano, presso per le sedi succursali, al Fiduciario di sede e al personale ATA individuato (Via Gallina: Prof.ssa Damiani e AT Sig.ra Paola Pasquini; Via Cassia 734: Prof.sse Muoio/Santarsiere e Sig.ra Patrizia D’Agostino; Via Serra: Prof.ssa Rizzo e Sig.ra Donatella Cannatà; Via Malvano: Prof.ssa Casardi e Sig.ra Donatella Ermili). Il personale incaricato dovrà far pervenire le domande in sede centrale per il protocollo e rilascerà la ricevuta allegata (all. 1).

 

Allegati alla presente, per le famiglie:

  • Allegato A – Istanza di partecipazione;
  • Allegato B - Informativa Privacy
  • Allegato C - Consenso trattamento dei dati Minorenni
  • Allegato D - Consenso trattamento dei dati Maggiorenni

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Maria Laura Morisani

(Firma autografa, sostituita a mezzo Stampa

ai sensi dell’art. 3, comma 2, del D.lgs. 39/1993)

Banner e link utili