Liceo De Sanctis Roma
IIS Gaetano De Sanctis - Roma
Facebook YTube

 

 

 

 

 

Circ. 261                                                                                                                                                   Roma, 28/02/2019

 

Ai docenti  delle classi quinte

Agli studenti e alle famiglie delle classi quinte

Sedi dell’istituto

 

 

OGGETTO: INDICAZIONI RELATIVE AGLI ESAMI DI STATO – CONSIGLI DI CLASSE MARZO 2019 CLASSI QUINTE

 

Si riportano di seguito le indicazioni per le classi quinte che saranno presentate dai docenti nei consigli di classe di marzo 2019.

 

 

MINISTERO DELL’ISTRUZIONE, DELL’UNIVERSITA’ E DELLA RICERCA

UFFICIO SCOLASTICO REGIONALE PER IL LAZIO

Istituto d’Istruzione Superiore

“GAETANO DE SANCTIS”

00189 Roma – Via Cassia, 931 –' 0630360402  6 0630361171

28° Distretto N.Cod.Fisc. 80410770582 – Cod. Mecc. RMIS06200B

  con sezioni associate:RMPC06201P – RMPS06201T – ROMA

 RMIS06200B@istruzione.it RMIS06200B@pec.istruzione.it

http://www.liceodesanctisroma.gov.it

 
   

 

«CITTADINANZA E COSTITUZIONE»

 

Nell'ambito del PROGETTO CITTADINI DEL PRESENTE si svolgono i seguenti temi:

 

OBIETTIVI

COMPETENZE

ABILITÀ

CONOSCENZE

DISCIPLINA

 

 

 

 

 

 

 

 

 

-  Promozione della cultura della legalità

 

 

 

 

-  Acquisizione di consapevolezza della organizzazione della società civile e dell'agire personale nella società civile

 

 

 

 

-  Comprensione dei legami giuridici, culturali e sociali tra Cittadinanza e Costituzione

 

 

 

 

 

-  Riconoscere la funzione che il diritto svolge in un contesto sociale organizzato.

 

-     Individuare l'efficacia regolativa di un provvedimento normativo e saperla applicare ai casi concreti.

-     Contestualizzare nella vita quotidiana il ruolo prescrittivo di una norma giuridica.

-     Analizzare fatti e comportamenti della vita quotidiana e confrontarli con il dettato delle norme giuridiche.

-     Riconoscere il ruolo dello Stato come regolatore della vita sociale.

 

-  Il diritto e le sue funzioni

-  Le norme giuridiche e le norme sociali.

-  Lo Stato e i suoi elementi costitutivi.

-  L'ordinamento giuridico.

 

-  Il diritto positivo e le sue partizioni.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potenziamento

 

SCIENZE GIURIDICO-ECONOMICHE

 

 

-  Leggere e interpretare le norme costituzionali, riconoscendole come le più importanti fonti di produzione del diritto e individuare nei Principi fondamentali lo strumento per interpretare lo spirito e i contenuti della Costituzione.

 

-     Ordinare le fonti di produzione del diritto applicando il principio della gerarchia delle fonti.

-     Essere partecipi della vita democratica, traducendo i principi costituzionali in comportamenti concreti.

-     Consolidare la cultura della legalità, basando i rapporti interpersonali sul reciproco riconoscimento dei diritti e doveri garantiti dalla Costituzione.

 

-  Le fonti di produzione del diritto e il loro coordinamento.

-  La Costituzione Italiana: caratteri, struttura.

-  Riconoscere come un'equilibrata organizzazione dei poteri dello Stato costituisca la garanzia della tutela delle libertà e dello sviluppo civile e sociale del Paese.

-  Identificare il ruolo delle istituzioni europee e dei principali organismi di cooperazione internazionale

-     Individuare le funzioni dei diversi organi costituzionali e spiegarne le relazioni.

 

-     Approfondire il sistema socio-politico nazionale, i problemi legati alla società e alla dimensione europea e internazionale.

 

-  Il Parlamento e la formazione delle leggi.

-  Il Governo e la Pubblica Amministrazione.

-  La Magistratura

-  Gli organi di garanzia costituzionale.

-  L'Unione Europea e le istituzioni comunitarie

-  Saper utilizzare concetti complessi derivanti dalla Costituzione in contesti sociali

 

- Saper diventare cittadino del presente con consapevolezza e responsabilità

- Riconoscere i valori della Costituzione

 

-  Ricostruire il percorso storico relativo ai lemmi della Costituzione scelti e ai temi di Cittadinanza che vi ruotano intorno.

 

- I principi fondamentali della Costituzione

 

- Scelta e commento dei lemmi della Costituzione. Testo “Le parole della Costituzione”, Treccani

 

 

 

 

STORIA

 

 

 

 

PERCORSI PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L’ORIENTAMENTO (ASL)

 

  • Nell'ambito del colloquio, il candidato espone, mediante una breve relazione e/o un elaborato multimediale, le esperienze svolte nell'ambito dell’Alternanza scuola-lavoro. Nella Relazione e/o nell’elaborato, il candidato illustra natura e caratteristiche delle attività svolte e le correla alle competenze specifiche e trasversali acquisite sviluppando una riflessione in un'ottica orientativa sulla significatività e sulla ricaduta di tali attività sulle opportunità di studio e/o di lavoro post-diploma.
  • Entro il 28 febbraio gli Studenti delle quinte classi hanno comunicato, ai Tutor e al Referente Prof.ssa Longo, i percorsi che ciascuno ritiene maggiormente significativi e su cui intendono relazionare alla Commissione d’Esame.
  • Sulla Piattaforma DIDASPES è stata creata un’area Esami di Stato ASL, dove si rendono disponibili materiali e dove gli studenti dovranno caricare il file ppt entro il 26 Aprile. Il ppt dovrà essere obbligatoriamente revisionato da parte del tutor e del Referente Prof.ssa Longo. Il file ppt dovrà contenere, di norma, non più di 10 slide di cui 2 saranno comuni per la scuola.

 

COLLOQUIO

 

Il Consiglio di Classe, in vista dell’Esame di Stato, riferirà riguardo la trattazione dei percorsi interdisciplinari specificando la tematica e i nuclei concettuali delle discipline coinvolte che saranno inseriti nel documento del consiglio di classe.

 

IN COERENZA CON IL PERCORSO DIDATTICO ILLUSTRATO NEL DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE la commissione provvede per ogni classe alla predisposizione dei MATERIALI da proporre, con l'obiettivo di favorire la trattazione dei NODI CONCETTUALI CARATTERIZZANTI LE DIVERSE DISCIPLINE.

  • testi
  • documenti
  • esperienze
  • progetti
  • problemi

 

IL COLLOQUIO SI SVOLGE A PARTIRE DAI MATERIALI SCELTI DALLA COMMISSIONE, attinenti alle Indicazioni nazionali per i Licei in un'unica soluzione temporale e alla presenza dell'intera commissione.

  • La commissione cura l'equilibrata articolazione e durata delle fasi del colloquio e il coinvolgimento delle diverse discipline, evitando però una rigida distinzione tra le stesse. Affinché tale coinvolgimento sia quanto più possibile ampio, i commissari interni ed esterni conducono l'esame in tutte le discipline per le quali hanno titolo secondo la normativa vigente, anche relativamente alla discussione degli elaborati relativi alle prove scritte.
  • La scelta da parte della commissione dei materiali da proporre al candidato ha l'obiettivo di favorire la trattazione dei nodi concettuali caratterizzanti le diverse discipline.
  • Nella predisposizione degli stessi materiali, da cui si sviluppa il colloquio, la commissione tiene conto del percorso didattico effettivamente svolto, in coerenza con il documento di ciascun consiglio di classe, al fine di considerare le metodologie adottate, i progetti e le esperienze svolte, sempre nel rispetto delle Indicazioni nazionali
  • La commissione d'esame dedica un'apposita sessione alla preparazione del colloquio. Nel corso di tale sessione, la commissione provvede per ogni classe, in coerenza con il percorso didattico illustrato nel documento del consiglio di classe, alla predisposizione dei materiali da proporre in numero pari a quello dei candidati da esaminare nella classe/commissione aumentato di due.
  • Il giorno della prova orale il candidato sorteggerà i materiali sulla base dei quali verrà condotto il colloquio. Le modalità di sorteggio saranno previste in modo da evitare la riproposizione degli stessi materiali a diversi candidati.

 

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

Maria Laura Morisani

(Firma autografa, sostituita a mezzo Stampa

ai sensi dell’art. 3, comma 2, del D.lgs. 39/1993)

 

Banner e link utili